mercoledì 6 giugno 2012




Il sognatore


"Il sognatore non è superiore all'uomo pratico perchè il sogno è superiore alla realtà. La superiorità del sognatore consiste nel fatto che sognare è molto più pratico che vivere, e nel fatto che il sognatore trae dalla vita un piacere assai più ampio e più vario dell'uomo di azione. In parole più concrete e dirette: il vero uomo di azione è il sognatore. Dato che la vita è essenzialmente uno stato mentale , e che le nostre azioni o i nostri sogni sono validi per noi nella misura in cui li consideriamo validi, la valorizzazione dipende da noi. Il sognatore è un emissore di banconote, e le banconote che egli emette valgono nella città del suo spirito alla stessa stregua delle banconote della realtà. Che importanza ha se le banconote della mia anima non saranno mai convertibili in oro, dal momento che non esiste oro nell'alchimia fittizia della vita? Migliori e più felici sono coloro che, riconoscendo la finzione di tutto, fanno il romanzo prima che esso sia fatto loro e, come Machiavelli, vestono abiti cortigiani per scrivere tranquilli in segreto."

(F.Pessoa, Il libro dell'inquietudine)

4 commenti:

Ross ha detto...

Oh oh! Ma ciao! :)

JAENADA ha detto...

Eh lo so, non ci credevo più nemmeno io :) Ciao Ross!

Alligatore ha detto...

Ciao, ci manchi sai ... bella frase poi, la sottoscrivo. Tutto bene?

JAENADA ha detto...

Grazie Alligatore, sei gentile. Tutto bene (compatibilmente con gli affanni della vita). Spero vada bene anche a te.