mercoledì 22 giugno 2011

Discrasie




Navigo ormai nella matura consapevolezza che ogni cosa - anche io stesso, soprattutto io stesso - sia assolutamente indipendente da me.



"L'uomo è una situazione, come si fa a dire Io?" (Carmelo Bene)





(Grazie a Desa per l'ispirazione)

16 commenti:

Ale ha detto...

Talvolta si prende come cattiva abitudine l'essere infelici. (G.Eliot)

questa citazione mi piace tantissimo. l'avevo già detto? (sono rinco)

JAENADA ha detto...

In effetti essendo il tuo secondo commento su questo blog fa una certa impressione sentirti dire "l'avevo già detto?". Ma puoi sempre risolverla prendendo anche tu le distanze da te stessa :)

desaparecida ha detto...

"L’incertezza è l’habitat naturale della vita umana, sebbene la speranza di sfuggire ad essa sia il motore delle attività umane. Sfuggire all’incertezza è un ingrediente fondamentale, o almeno il tacito presupposto, di qualsiasi immagine composita della felicità. È per questo che una felicità «autentica, adeguata e totale» sembra rimanere costantemente a una certa distanza da noi: come un orizzonte che, come tutti gli orizzonti, si allontana ogni volta che cerchiamo di avvicinarci a esso.
(Zygmunt Bauman)


(....Uhm...ma chi era quel blogger che quando io faccio un post mi risponde con una citazione ?)

"matura" e "assolutamente"
.....che parolone eh?

(Non ti ho inspirato a tal punto da essere così folle e scrivere in viola?)

Un baciotto Micio,sembra secoli che non ti scrivo,ho una matura e assolutamente personale dimensione temporale ! :D

JAENADA ha detto...

Non saprei. Io tutt'al più quando fai un post ti rispondo con ec-citazione :)

Mi ricordo che una volta volevi mandarmi a sentire Bauman. Ma io non mi ci sono mai fatto mandare da nessuno. Neanche da quell'abusivo che si spaccia per me :)
E tra l'altro smentisco recisamente di aver affermato ciò che tu sostieni io abbia affermato.

Perchè, non sono secoli? ;)

Ale ha detto...

AHAHAHAHAH perché già l'altra volta mi aveva colpito, solo che non ricordo il mio primo commento! :D

JAENADA ha detto...

Talvolta si prende la cattiva abitudine di non rileggere i commenti :)

Ale ha detto...

uffa... rimproverata già al mio terzo commento! cavoli!

JAENADA ha detto...

Certe malattie è meglio farle subito :)

Ale ha detto...

l'ho trovato! e non l'avevo detto! non sono così rinco come sembro!

M'intrometto... perché non sei andato a sentire Bauman??

desaparecida ha detto...

Micio,c-a-r-o, io non posso mai averti voluto mandare da qualche parte,semmai,desiderato.
Quindi avvicinerei a te non il verbo volere ma quello desiderare.
Senti che diverso effetto che fa? :)

Accorcio i secoli a minuti.

PS=mi sa che negheresti l’evidenza tu,se fosse necessario

JAENADA ha detto...

Perchè ogni volta che c'è il Festival della Filosofia a Modena si verifica un inenarrabile incastro di eventi ostativi che si frappongono tra me e le lectio magistralis. Solo due volte, fingendomi un altro, sono riuscito ad ascoltare Bodei e Galimberti. Ho già messo da parte la barba posticcia per la prossima edizione.

JAENADA ha detto...

@desa: Mia CARA, ma ormai dovrebbe esserti chiaro che ogni tuo desiderio costituisce per me un imperativo. Ho solo ritenuto di dover giungere, anche da un punto di vista lessicale, in modo diretto all'essenza della questione.

E ora non darmi del ruffiano come al solito :)

desaparecida ha detto...

Mio caro ed unico felin-consorte,di certo dalla tua "situazione",i termini "matura" e "assolutamente" li possiamo eliminare eh? ;)

Non ti dò..SEI !

desaparecida ha detto...

volevo dire da un punto di vista lessicale.

Le mie zampette sui tasti sono infinitamente più lente rispetto al mio neurone e mezzo. :D

Marcello Affuso ha detto...

Io non esiste, come non esiste il prsente. Siamo evanescenti costrutti di nulla. Un saluto

JAENADA ha detto...

Credo che tu mi abbia dato un impulso decisivo nella direzione del suicidio :)
Un saluto anche a Te.