mercoledì 22 dicembre 2010

Natale a casa Jaenada




Dopo un certo numero di anni dall'inizio della nostra vita, ogni accadimento, per quanto ancora inesperito, per quanto originale, nella migliore delle ipotesi altro non ci appare che una riformulazione di cosa già fatte e viste precedentemente. La ripetitività assurge a meccanica dominante, l'innocenza a illusione perduta e l'entusiasmo a innesco inesplodente.
Figuriamoci come possa in quest'ottica, che saggiamente o superficialmente i più rifuggono, devastare ogni animo consapevole ciò che si perpetua immutabile, nella sua prevedibilità e nella sua ottusa liturgia, ogni benedetto anno che Dio manda in terra.
Intorno al giorno venti di tutti i mesi di Dicembre infatti, inizia il solito estenuante minuetto che ruota attorno a quella insensata cantilena, fatta di due o tre frasi standard, che ognuno ripete a mò di litania sacerdotale e che angustia soprattutto chi, suo malgrado, è costretto a vivere quotidianamente a contatto con decine di persone che potendo scegliere si asterrebbe volentieri dall'incontrare financo dal pizzicagnolo all'angolo. Il che, almeno nel mio caso, include oltre ai soggetti in questione, almeno il 95, 96 % dei restanti esseri umani viventi.
1) "Se non ti rivedo, Buon Natale!". Cioè fammi capire, mi stai dicendo che invece nel caso in cui ci dovessimo rivedere, il mio Natale dovrebbe altresì essere terrore, distruzione e morte? Ma allora vaffanculo e cerca accuratamente di non farti vedere più, Tu.
2) "Ci sei domani?", "Si", "Allora gli auguri ce li facciamo domani!". Dunque, innanzitutto perchè ti esprimi al plurale? Cosa ti fa pensare che io voglia porgerti i miei auspici beneaguranti? E se la stupida inerzia formalistica avesse voluto risparmiarmi, unico tra gli esseri pensanti? E poi, perchè degli auguri espressi il giorno 23 dovrebbero avere più valore degli stessi auguri espressi il giorno 22? Perchè se è valido il principio in base al quale l'augurio ha maggiore possibilità di successo quanto più venga porto in prossimità della festività, allora pretendo che tu venga a incontrarmi alle 23,59 del giorno 24. O dovrei passare un Natale di merda solo per assecondare la tua indolente pigrizia? Se invece, come converrai essere più probabile, la cosa è assolutamente indifferente, facciamoceli adesso questi cazzo di auguri e domani una rottura in meno.
Tutto ciò senza contare che nella stragrande maggioranza dei casi chi esprime l'augurio lo fa senza avere "coscienza" di cosa sta dicendo nel momento in cui lo dice, che la persona di cui si celebra la natavità potrebbe non essere mai esitita, che anche se è esistita probabilmente lo ha fatto con modalità e significati totalmente diversi da quelli che ci sono stati tramandati e che se anche lo avesse fatto nei modi in cui ci hanno raccontato, certamente non è nata il 25 Dicembre.
E scusate se è poco.
Buon Natale a tutti!

16 commenti:

JAENADA ha detto...

"Fare i cinici è pure un modo di dare leggerezza alla vita quando comincia a pesare."
(Luigi Pirandello)

Lara ha detto...

Non fartela pesare la vita, caro Jaenada.
Le parole dette senza che trasmettano un po' di calore, le lascio agli altri. Dev'esserci un po' di calore in giro, ma soprattutto occorre conservarlo bene dentro di noi, altrimenti si rischia di non sentirlo negli altri.
Gesù, si pensa sia nato in luglio-agosto, ma la chiesa è furba da millenni.
Dopo tutto questo troppo lungo commento, ti auguro un Sereno e Felice Natale, caro Jaenada!
Lara

Ross ha detto...

Io odoro i cinici. ;)

Ross ha detto...

Ehm, adoro ovviamente, adoro.

Oddio, i cinici che non si lavano spesso effettivamente potrei anche odorarli, ma li amerei di sicuro con molto meno trasporto. :D

(Parola di verifica: katarros)

giardigno65 ha detto...

meglio cinici che cimici o chimici ...

auguri !!!

JAENADA ha detto...

@Lara: Non mi pesa la vita, cara Lara. Un minimo di deriva cinica e dissacratoria mi ha sempre messo di buon uomore e persino la consapevolezza del carattere tragico dell'esistenza mi serve ad alimentare un pò di leggerezza. Potrei dire per il mio blog ciò che dice Woody Allen per "Basta che funzioni": "Questo non è un film da "oh quanto mi sento bene"...". :)
Un sereno Natale anche a Te.

@ross: Non che avessi dei dubbi :) Tra l'altro potresti anche odorarmi con discreta soddisfazione. Benchè napoletano provvedo a lavarmi regolarmente ;)

@giardigno: Come darti torto! Auguri!

P.S. Oggi ho fatto gli auguri ad un collega interrompendolo durante il suo frugale pasto che consumava in piedi nascosto dietro ad una porta. Quando gli ho detto "Auguri" lui, con sguardo sorpreso e assolutamente sincero mi ha risposto "Perchè?". L'ho guardato come se avessi visto un Commodore 64 in un negozio della Mediaworld. Allora esistono ancora? C'è una piccola speranza per il futuro dell'umanità......

cristina ha detto...

Grande! Finalmente! Ero certa che avrei potuto contare su di te per una sana, intelligente, arguta e ben articolata dissacrazione delle idiozie natalizie! :-)
Confesso che un pò di auguri li ho fatti anche io, ma solo ad alcune persone e, soprattutto, evitando le solite frasi fatte (entusiastiche)e tante smancerie, anzi, addirittura in certi casi le parole "Natale" e "Anno Nuovo" le ho proprio evitate. Lo faccio anche con te e ti dico, quindi:
Un pensiero affettuoso e un caldo abbraccio, caro Jaenada! :-)

JAENADA ha detto...

Ero certo che avresti apprezzato. Un pensiero affettuoso e un caldo abbraccio anche a Te (sia oggi che domani, sia che ti riveda o che non ti riveda :)).

skeggia di vento ha detto...

avevo bisogno di sano cinismo in questo miele di benpensanti!!!

JAENADA ha detto...

Almeno il cinismo non procura carie... :)

desaparecida ha detto...

essendo finito Natale evito stupidi commenti,allora!



Ma che bello vederti :)
(vale anche per il 32 dicembre,e mica pro forma,eh?)

baciamo le zampette regali

Elisa ha detto...

Ognuno la vede e la vive a modo suo! E come dice mia nonna "Il mondo è bello perché è vario!"

JAENADA ha detto...

O, come diceva un mio amico: "Il mondo è bello perchè è avariato". :)

JAENADA ha detto...

@desa: Commenti stupidi tu?

Antonia ha detto...

La massima: "A Natale siamo tutti più buoni", per te non vale.

:P

Un sorriso. Antonia.

JAENADA ha detto...

Con questa ti sei piazzata dritta dritta nel novero del 95, 96% di cui sopra :p

Un sorriso. Jaenada.