martedì 1 settembre 2009

Parole al vento





Quanno parlo cu te


A parlà c' 'a luna e 'o sole
songo buone tutte quante:
nnanz' 'a luna tu te ncante
e te miette a ragiunà.

Spicialmente 'a luna chiena
me risponne a tuono, a ssisco,
e me dice: "Te capisco,
saccio che hè voluto dì".

Nnanze a te pure me ncanto,
tu però, quanno me siente,
nun capisce 'o riesto 'e niente!
Ma sta luna , fusse tu?

(E.De Filippo)



( ncante: incanti; chiena: piena; a ssisco: a fischio cioè a proposito; saccio: so ; 'o riesto 'e niente: proprio niente. )

12 commenti:

gaz ha detto...

Troppo bella!
Ahhh...Eduardo!
Ahhh...il dialetto napoletano!

:)

JAENADA ha detto...

Ahh...quelli che lo capiscono e l'apprezzano!

:)

maria rosaria ha detto...

grande! come si fa a non apprezzare?
bacio

Antonia ha detto...

A ser,quann o sole se ne tras,e adda cunzignà a luna pà nuttat,le ric : "Oi Lù,ie vac a cas,t'arraccumann tutt e nammurat" ...


Un sorriso.Antonia.

riri ha detto...

Un cordiale saluto ed un apprezzamento di parte:-)

Bianca ha detto...

perdono... per me il napoletano equivale al venusiano...

JAENADA ha detto...

@maria rosaria: Mah,chiedilo a Bianca :))

@antonia: Adoratissima,nella mia qualità di filologo (dei miei e dei tuoi stivali) non posso esimermi dal farti sommessamente rilevare che pur apprezzando moltissimo la citazione essa è passibile di correzione sia dal punto di vista sostanziale che da quello grammaticale.Il napoletano scritto ha regole complicate che poco hanno a che fare con la lingua parlata (le finali,ad esempio,non si troncano).

A' cunzegna
'A sera quanno 'o sole se nne trase e dà 'a cunzegna à luna p''a nuttata,lle dice dinto 'a recchia: I' vaco à casa,t'arraccumanno tutt''e nnammurate.
(De Curtis)

Spero mi perdonerai l'ardire.
Un sorriso.Jaenada.

riri: Grazie.un abbraccio

bianca: E' un vero peccato non poter apprezzare la millenaria tradizione canora e drammaturgica venusiana :)

Antonia ha detto...

Fa figurati micione :) Anzi,grazie.Non so scriverlo,ma sapevo che tu,da napoletano,ne avresti comunque capito il senso :)


Un sorriso.Antonia.

desaparecida ha detto...

sappi che presto metterò delle poesie di De Filippo anche io....me le coccolo da un po'.
Preziosamente.

JAENADA ha detto...

Ma i matrimoni non dovrebbero succedere,e non precedere,alle affinità,alle empatie e alle intese? :)

desaparecida ha detto...

certo tesoro di un felin-consorte.....
normalmente gli esseri convenzionali seguono un iter del genere....
Quindi nn ci riguarda! ;)

desaparecida ha detto...

ops...stavo ascoltando la tua playlist ed ecco che "spunta" FEMME FATALE,l'avevo nella mia passata playlist....mesi fa....è sempre forte qndo una canzona ti porta indietro nel tempo!
..... :)