domenica 21 giugno 2009





The dark side of the moon


Ho tradito. Mi sono ubriacato. Ho rubato. Ho sperato nella morte di qualcuno. Ho fumato spinelli. Ho messo incinta una ragazza. Sono stato d’accordo quando ha abortito. Ho goduto di una disgrazia altrui. Sono stato bugiardo. Ho fatto sesso con due donne contemporaneamente. Mi sono masturbato. Ho abusato della fiducia altrui. Ho amato una sola donna. Ho conosciuto un famoso criminale. Sono stato più volte a casa sua. Ho deluso sacrosante aspettative. Ho sniffato cocaina. Ho ingannato chi non lo meritava. Ho fatto debiti e non li ho onorati. Sono stato in un bordello. Mi sono vendicato. Ho divorziato. Sono stato egoista. Sono stato indifferente. Ho agito in malafede. Sono scappato senza pagare. Mi sono fatto raccomandare. Ho mancato di rispetto. Sono stato incoerente. Non ho mai creduto in Dio.
Di queste trenta cose ventotto sono vere. E nonostante tutto, ho sempre avuto stima di me stesso.
(Jaenada)


Nei ricordi di qualsiasi uomo vi sono cose che egli non rivela a tutti, ma forse solo agli amici. Ve ne sono anche di quelle che egli non rivela neanche agli amici, ma forse soltanto a se stesso, e per giunta sotto il vincolo del segreto. E infine ci sono cose che l'uomo ha paura di svelare persino a se stesso; durante la sua vita ogni onest'uomo ha ammucchiato un bel pò di cosette di questo genere; anzi, si può dire perfino questo: quanto più una persona è onesta, tanto più numerose sono in lei le cosette di questo genere.
(F.Dostoevskij,Memorie dal sottosuolo)


Provatevi a seppellirlo (l'uomo) sotto tutti i tesori terrestri, affondatelo nella felicità fino al collo, cosicchè alla superfice vengano a galla solo le bollicine; concedetegli un tale benessere che non gli resti più assolutamente nulla da fare se non dormire, mangiare pasticcini e preoccuparsi della continuità della storia universale; ebbene anche in tal caso l'uomo, per mera ingratituine, unicamente per il gusto di sbagliare, sarà capace di commettere una mascalzonata. Metterà a rischio perfino i pasticcini, e a bella posta desidererà la più dannosa delle sciocchezze, la più antieconomica delle assurdità, col solo e unico scopo di mescolare a tutta questa ragionevolezza così positiva il proprio funesto elemento fantastico. Preferirà tenersi i suoi sogni fantastici, la sua più vuota stupidaggine, col solo e unico scopo di confermare a se stesso che gli uomini sono sempre uomini, e non tasti di pianoforte.
(F.Dostoevskij,Memorie dal sottosuolo)

11 commenti:

maria rosaria ha detto...

sai che noia dormire sempre sogni sereni, guardarsi allo specchio e vedere sempre la stessa persona, camminare sempre a testa alta, guardare sempre negli occhi di chi ti parla, sentire palpitare il cuore senza extrasistole... almeno una volta nella vita queste sensazioni vanno provate. cosa hai combinato ieri, jaenada? ;D

JAENADA ha detto...

Ho servito messa :)

P.S. Ho dimenticato di precisare che una delle due donne era Clio ;)

Baci.

gaz ha detto...

A questo punto mi preme sapere le due cose false... ;-)

... voglio una vita spericolata...

JAENADA ha detto...

Nessuna vita spericolata,Gaz.Messe insieme così fanno un certo effetto anche a me,ma in realtà a dispetto delle apparenze sono una persona molto tranquilla.

Un abbraccio.

Ross ha detto...

"Hai la facoltà di rimanere in silenzio. Tutto quello che dirai potrà essere usato contro di te in uno dei tanti tribunali in cui tu stessa prima o poi ti trascinerai in preda ai dubbi/rimorsi/scrupoli/sensi di colpa e agli altri vari avvitamenti mentali con i quali ti riesce tanto bene tormentarti.
Hai diritto a un avvocato, ma questo è l'unico rimasto disponibile, quindi ti consigliamo di lasciar perdere. Al massimo tira in ballo il legittimo sospetto e fatti spostare il processo a Brescia: pare sia un trucco che funziona.
Ora metti le mani dietro la schiena, che dobbiamo ammanettarti e portarti in carcere. Attenta all'assalto dei giornalisti quando usciamo da qui. Una volta dentro, occhi bassi e spalle dritte e andrà tutto bene".

Di solito, di fronte alle "cosette" accumulate, io (s)ragiono così.

Un bacio! :)

JAENADA ha detto...

:) Confesso.In realtà ho montato questa cosa per cercare di emulare il mio vero idolo: Fabrizio Corona.Non pretendo Matrix,ma datemi almeno Festa Italiana.Non dico Belen,ma almeno Carmen Di Pietro si.E poi il mio vero sogno: ragazzine urlanti sotto il balcone di casa.Ho già pronte le mutande da lanciare (perizoma leopardato).

Un bacio :)

Antonia ha detto...

"Gli uomini sono sempre uomini",e come tali non si accontentano.Avendo dieci desiderano cento,e ottenuto cento vorranno mille.
Tendiamo spasmodicamente alla perfezione.Ma,una volta raggiuntala,ci viene a noia e,così,ci rende schiavi il bisogno di sovvertire nuovamente l'ordine,fanne disordine,e poi ancora ordine.

E non è banale,e neppure scontato,che siano gli errori e le aberrazioni a renderci migliori,a renderci umani.
Sono le "schifezze",quelle che non ti lasciando dormire la notte,a farti sentire vivo.


Un sorriso.Antonia.

JAENADA ha detto...

Mentre scrivevo questo post ho pensato a Te.Era giusto che sapessi che tuo "padre" non è sempre stato un buon esempio :)

Un sorriso.Jaenada.

Antonia ha detto...

A me pare,invece,che sia tra le persone più belle che abbia mai conosciuto.E questo mi basta.

Un sorriso.Antonia.

desaparecida ha detto...

senti tesoro ti lascio fare la prima-donna fino in fondo e svuoti solo tu il sacco,ok?

E nn solo nn scaglio pietre ma se vuoi stasera ci facciamo una bella cenetta fuori,su un lungo mare tra gli scogli ti va? :)

JAENADA ha detto...

Leggo solo oggi del tuo invito.Spero tu non mi abbia atteso invano,sarei costretto ad allungare la lista delle malefatte. :)